architettura contemporanea

Concattedrale di San Benedetto

Lamezia Terme (CZ)

A seguito del concorso internazionale indetto nel 2014 dalla Diocesi di Lamezia Terme, la progettazione del nuovo complesso inter-parrocchiale dedicato a San Benedetto è stata affidata a Paolo Portoghesi, architetto che ha dedicato molto del suo lavoro al tema dell’architettura sacra, ideando diverse chiese cattoliche ed edifici per altre religioni, tra cui la grande Moschea di Roma.

L’edificio sorge in posizione dominante con il preciso obiettivo di dare un significato spirituale alla fusione dei tre comuni – Sambiase, Nicastro e S. Eufemia – che portarono nel 1968 alla costituzione di Lamezia Terme.
“Per assolvere a questo compito di unificazione spirituale” – racconta il progettista Paolo Portoghesi – “era necessario che la chiesa avesse dei requisiti ben precisi: l’emergenza territoriale che la rendesse ben visibile dal territorio circostante, l’apertura accogliente verso la città, la capacità di esprimere la coralità della nuova liturgia. L’emergenza territoriale ha suggerito la scelta degli alti campanili come richiamo visivo e l’analogia del volume della navata con il vascello che ha nella letteratura cristiana una presenza ricorrente, resa ancora più suggestiva dalla vicinanza del mare”.
Il complesso comprende, oltre alla chiesa, un insieme di spazi religiosi e caritativi e un auditorium che può ospitare fino a 800 persone. All’esterno la facciata è affiancata da due porticati, di chiara ispirazione berniniana, che accolgono i fedeli e che uniscono la Concattedrale al municipio esistente, dando vita ad un nuovo spazio pubblico per manifestazioni cittadine.
“L’esigenza di neutralizzare il rischio sismico” – continua l’architetto Portoghesi – “ha portato ad adottare per l’organismo della chiesa una struttura in acciaio che meglio di qualunque altro materiale ha consentito leggerezza, economia e rapidità di costruzione. Mentre all’interno la struttura metallica appare solo nelle volte delle cappelle, all’esterno è ben visibile nella facciata rivestita di lamiera e nei due campanili in acciaio corten, un materiale che l’ossidazione non corrompe ma fortifica assumendo colorazioni cangianti.”

Committente: Diocesi di Lamezia Terme
Progettazione architettonica e direzione artistica: Arch. Paolo Portoghesi, Calcata (VT)
Progetto strutturale: Dott. Ing. Odine Manfroni, Santarcangelo di Romagna (RN)
Direzione Lavori: Ing. Francesco Stella, Lamezia Terme
Impresa esecutrice: Ferraro S.p.A., Lamezia Terme
Responsabile di cantiere: Geom. Domenico Rocca, Lamezia Terme
Applicatore sistemi a secco Saint-Gobain Italia: Sicorap S.r.l., Napoli

Soluzioni Saint-Gobain utilizzate
Richiesta progettualeTamponamenti perimetrali della chiesa leggeri, antisismici e con elevate prestazioni termo-acustiche e di resistenza agli agenti atmosferici.
Soluzione Saint-GobainFacciata di tamponamento a secco realizzata con il sistema Gyproc Aquaroc e costituita, a partire dall’interno, dai seguenti elementi: una lastra Gyproc Wallboard 13, due strutture metalliche Gyproc Gyprofile da 75 mm e 100 mm con pannelli isolanti in lana di vetro rispettivamente Isover PAR 4+ e Isover PAR Gold 4+, tessuto idrorepellente traspirante Tyvec e una lastra in cemento alleggerito Gyproc Aquaroc 13, rasata con Gyproc Aquaroc Skim.
Nella parte bassa color “terra”, distanziata per consentire l’alloggiamento dei corpi illuminanti, le pareti sono rinforzate con l’applicazione di una seconda lastra standard Gyproc Wallboard 13, mentre il paramento interno della facciata della chiesa è realizzato con una lastra speciale Gyproc Duragyp Activ’Air®, per garantire ancora più solidità e resistenza agli urti.
Richiesta progettualeControsoffitti e rivestimento a secco delle dodici nervature in acciaio che si intrecciano all’interno della copertura della chiesa.
Soluzione Saint-GobainControsoffitti continui e rivestimento a secco a seguire l’andamento curvilineo della copertura tramite l’applicazione di lastre standard Gyproc Wallboard 13 e lastre Gyproc Flex 6.
Le Gyproc Flex 6 sono lastre dal ridottissimo spessore che possono essere facilmente plasmate e lavorate per ottenere forme irregolari e curve, diventando lo strumento ideale per realizzare soluzioni di alto profilo estetico ed architettonico.
Richiesta progettualeMassetti per pavimenti ad alta resistenza meccanica e ritiro ridotto.
Soluzione Saint-GobainMassetto ad alte prestazioni ed ottima lavorabilità weberplan MR81, un prodotto premiscelato cementizio pronto all'uso, a ritiro ridotto ed essiccazione medio-rapida.
Richiesta progettualeInghisaggio delle strutture in acciaio su plinti tramite applicazione di una malta ad alte prestazioni.
Soluzione Saint-GobainMalta superfluida colabile antiritiro webertec CLSfluido, un prodotto Saint-Gobain Italia specifico per l'inghisaggio ed il ripristino strutturale del calcestruzzo, contraddistinto da un'ottima adesione sul supporto e da un rapido raggiungimento di elevati valori di resistenza.
Focus partner Saint-Gobain
Sicorap S.r.l. Napoli
Titolare: Ing. Sandro Raiola (Amministratore Unico)
Area di specializzazione: Realizzazione di partizioni a secco per interni ed esterni ed ogni tipologia di controsoffitto. Opere in gesso e tinteggiature.
Partner Saint-Gobain Italia: dal 1984
Agosto 2021
alberghi

Casa di Langa – Piemonte

Cerretto Langhe (CN)

Affacciato su oltre 40 ettari di vigneti e boschi nel cuore delle Langhe, il boutique hotel “Casa di Langa – Piemonte” è dotato di 39 camere e suite e si ispira all’architettura tradizionale piemontese, con un occhio di riguardo ai temi legati alla sostenibilità e all’ambiente.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Malabaila & Arduino S.p.A.
Villafranca d’Asti (AT)
residenziale

Parco del Gari

Cassino (FR)

Ideato in stretta relazione con il fiume Gari il progetto nasce per rigenerare un’area urbana in completo disuso da molti anni e situata ai piedi dell’abbazia benedettina di Montecassino, uno dei monasteri più celebri ed antichi d’Italia.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Domus Commerciale S.r.l. – Società del Gruppo Miele
Cassino (FR)
recupero del patrimonio edilizio

Polo commerciale “Unico”

Capena (Roma)

Un vecchio capannone esistente è stato magistralmente recuperato ed ampliato per ospitare alcuni esercizi commerciali all’interno del nuovo polo commerciale “Unico”, nato da un più ampio progetto di riqualificazione di una vasta zona industriale dismessa a Capena.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Vetreria Vitrum S.r.l.
Lucignano (AR)
Iezzi Service S.r.l.
Monterotondo (Roma)
Copyright © by Saint-Gobain Italia S.P.A. P.IVA 08312170155 - informazioni societarie - informazioni legali e privacy  |  Politica cookie
Gyproclive è un periodico registrato presso il Tribunale di Milano al N. 194 in data 03-04-1995