alberghi

Hotel Eden

Roma

Nel settembre del 2013 il prestigioso gruppo Dorchester Collection ha rilevato e completamente ristrutturato l’hotel Eden che, da oltre un secolo, accoglie nel centro di Roma reali e celebrità da tutto il mondo.

Il restyling completo della struttura è stato firmato dallo Studio Genius Loci Architettura di Firenze, mentre l’interior design delle camere e delle aree comuni è stato affidato all’Architetto francese Bruno Moinard, che ha puntato sullo stile italiano ed ha voluto impreziosire tutti gli ambienti con elementi decorativi fatti a mano, arredi di pregio, pezzi unici ed una spettacolare pavimentazione in marmo, proveniente dal Pakistan e lavorato appositamente a Carrara. Il risultato sono 98 camere, di cui 39 suite, una brasserie, un ristorante stellato sulla terrazza con vista mozzafiato sui giardini di Villa Medici ed una nuova spa con quattro eleganti suite: il tutto ambientato in un’atmosfera extralusso che rievoca le signorili residenze romane e, insieme, offre le più avanzate tecnologie con un’incredibile attenzione alla cura dei dettagli e delle finiture. Il perfetto coordinamento di tutti i lavori e l’eccellente gestione del cantiere da parte dell’impresa Carron SpA, il prestigio delle soluzioni architettoniche realizzate ed il contributo di Saint-Gobain Italia e di EdilTecno2000 Srl nell’offrire soluzioni collaudate in termini di funzionalità, acustica ed antincendio, hanno permesso di soddisfare le aspettative della committenza sia nella qualità degli interventi effettuati sia nei tempi di consegna.

Committente: Dorchester Collection – Hotel Eden Srl
Progetto architettonico e Direzione Lavori: Genius Loci architettura, Firenze
Interior Design camere ed aree comuni: 4BI – Bruno Moinard, Parigi
Interior Design ristorante e spa: Jouin Manku, Parigi
Impresa esecutrice: Carron Cav. Angelo S.p.A., San Zenone degli Ezzelini (TV)
Site manager Carron Cav. Angelo S.p.A.: Geom. Andrea Guolo
Applicatore dei sistemi a secco Saint-Gobain Italia: EdilTecno2000 Srl, Jesolo (VE)

Soluzioni Saint-Gobain utilizzate
Richiesta progettualeTramezzi di separazione stanza/stanza e stanza/corridoio, pareti interne alle suite e contropareti su cavedi tecnici.
Soluzione Saint-GobainPareti e contropareti interne a secco Saint-Gobain Italia costituite da strutture metalliche Gyproc Gyprofile, pannelli isolanti in lana di vetro Isover PAR 4+ e diverse tipologie di lastre tra loro abbinate per assicurare - a seconda delle diverse esigenze dei vari ambienti - prestazioni acustiche, flessibilità, funzionalità, protezione antincendio e risultato estetico. In particolare, nelle pareti attrezzate delle stanze in cui sono presenti mobili appesi e televisori, le lastre di ultima generazione Gyproc Habito Forte garantiscono l’adeguata resistenza meccanica ai carichi, mentre le lastre in cemento alleggerito Gyproc Aquaroc rappresentano il perfetto supporto per i pesanti rivestimenti in marmo dei bagni.
Richiesta progettualeControsoffitti in lastre in grado di soddisfare le richieste di resistenza al fuoco, isolamento acustico e finitura estetica.
Soluzione Saint-GobainApplicazione di un doppio controsoffitto in lastre in tutti i piani ed in tutte le stanze, costituito da un primo strato con funzione acustica formato da due lastre Gyproc Wallboard 13 con pannello isolante in lana di vetro Isover PAR 4+ e da un controsoffitto estetico più basso realizzato con lastra singola Gyproc Wallboard 13 e pannello isolante Isover PAR 4+. Tra i due livelli del controsoffitto sono inserite tutte le numerose parti impiantistiche dell’albergo (impianti elettrici e sistemi di illuminazione, di trattamento dell’aria e di rilevazione fumi). Negli ambienti in cui era richiesta l’adeguata protezione antincendio, controsoffitto a membrana con più lastre Gyproc Fireline in grado di garantire la resistenza al fuoco EI 60.
Focus partner Saint-Gobain
EdilTecno2000 Srl Jesolo (VE)
Titolare: Massimo Franzo
Area di specializzazione: Fornitura e posa di sistemi a secco, cappotti e finiture d’interni.
Partner Saint-Gobain Italia: dal 1999
Giugno 2022
architettura contemporanea

Green Pea

Torino

Ultimo tassello della riqualificazione dell’ex area industriale Carpano Lingotto, Green Pea rappresenta un nuovo format di architettura urbana in equilibrio tra costruito e ambiente, tra sostenibilità e bellezza, tra qualità e funzionalità. Definito da una trama di materiali naturali e permeato di luce e verde, è un edificio resiliente ed eco-sostenibile in ogni suo dettaglio.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Vitrum & Glass S.r.l.
Cairo Montenotte (SV)
Dry Costruzioni S.r.l.
Torino
tecnica e innovazione

Centrale idroelettrica Blufi 1 – Siciliacque S.p.A.

Gela (CL)

Realizzata nell’ambito degli interventi finalizzati al raggiungimento degli obiettivi di riduzione della carbon footprint di Siciliacque S.p.A., la centrale idroelettrica Blufi 1 di Gela è stata costruita per trasformare la pressione dell’acqua potabile in energia elettrica pulita.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Metal Vetro S.r.l. - Gruppo Fazio Vetri
Canicattì (AG)
recupero del patrimonio edilizio

Complesso Is Corrias

Selargius (CA)

“Essere dentro la città, ma senza viverne i rallentamenti dovuti al ritmo urbano”: nasce da questo principio di sostenibilità l’ambizioso progetto abitativo che il Gruppo Puddu Costruzioni ha voluto creare per il complesso denominato “Is Corrias” a Selargius, un comune di circa 30.000 abitanti della città metropolitana di Cagliari.

PARTNER SAINT-GOBAIN
A.P.I.C.E. S.r.l.
Cagliari
edilizia scolastica

Scuola elementare Prezihov Voranc

San Dorligo della Valle (TS)

L’edificio che ospita la scuola elementare “Prezihov Voranc” è stato oggetto di una serie di interventi di ristrutturazione finalizzati al risanamento conservativo ed al miglioramento strutturale del fabbricato esistente, all’adeguamento normativo ed impiantistico.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Innocente & Stipanovich S.r.l.
Trieste-Venezia
Copyright © by Saint-Gobain Italia S.P.A. P.IVA 08312170155 - informazioni societarie - informazioni legali e privacy  |  Politica cookie
Gyproclive è un periodico registrato presso il Tribunale di Milano al N. 194 in data 03-04-1995