recupero del patrimonio edilizio

Palazzo Sartoretti

Reggiolo (RE)

L’imponente architettura di Palazzo Sartoretti si affaccia sulla splendida Piazza Martiri di Reggiolo ed è il risultato di diversi interventi di restauro e di rifacimenti che nel corso del tempo ne hanno modificato la struttura originaria, risalente al XVI secolo.

Prodotti Saint-Gobain Italia utilizzati:

Intonaci, rasanti e malte adesive
webersan evocalcewebertec rete250webertec elicafixA

Malte da ripristino e consolidamento
webertec BTcalceFwebercalce rasaturawebercalce iniezione5webercalce into F

Sottofondi, colle e sigillanti
webercol ProGres Top

L’edificio oggi si presenta con una classica planimetria a “C” aperta verso il giardino e con la facciata principale caratterizzata da una parte centrale più alta e da due corpi laterali più bassi, leggermente arretrati.
“All’interno uno scalone settecentesco con balaustra” – si legge sul sito ufficiale del Comune di Reggiolo – “porta alle stanze del piano nobile, caratterizzato da interventi pittorici attuati tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento che gli conferiscono una marcata connotazione neoclassica, con citazioni di interni e di decorazioni di gusto pompeiano. Notevole il magnifico Salone delle Feste, oggi denominato Salone dei Miti, nel quale le decorazioni a trompe-l’oeil creano all’occhio del visitatore sorprendenti effetti di tridimensionalità.”
Il significativo quadro di danneggiamento dovuto agli eventi sismici del maggio del 2012 ha compromesso sia le strutture portanti – pareti murarie, strutture orizzontali e coperture – sia gli elementi portati, quali tramezzi interni e controsoffitti, oltre ad aver causato l’aggravamento di lesioni preesistenti, con danni ingenti alla torretta e ad una porzione dell’ala ovest.
L’importante progetto di restauro e riqualificazione dell’edificio – promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Reggiolo – ha previsto il recupero delle strutture murarie e delle decorazioni originarie, oltre al rifacimento di tutti gli intonaci interni ed esterni. Questo grazie alla professionalità ed alle competenze dell’impresa Tamagni Costruzioni S.r.l. e attraverso l’utilizzo di sofisticate tecnologie di consolidamento e di prodotti naturali ed ecocompatibili forniti da Saint-Gobain Italia.

Committente: Regione Emilia Romagna – Commissario Delegato Emergenza Sisma Regione Emilia Romagna
Soggetto attuatore: Comune di Reggiolo
Responsabile Unico del Procedimento: Arch. Domizio Aldrovandi
Progetto architettonico e Direzione Lavori: RTP – POLITECNICA, Modena – COPRAT, Mantova – Arch. Ing. Micaela Goldoni
Impresa affidataria: ATI – Mandatario: C.a.m.a.r. Società Cooperativa, Castelnovo Né Monti (RE) – Mandante: R.W.S. S.r.l., Vigonza (PD)
Imprese esecutrici: Tamagni Costruzioni S.r.l., Boretto (RE) – R.W.S. S.r.l., Vigonza (PD)
Applicatore sistemi Saint-Gobain Italia: Tamagni Costruzioni S.r.l., Boretto (RE)

Soluzioni Saint-Gobain utilizzate
Richiesta progettualeProdotti naturali a base calce per tutti gli intonaci interni ed esterni, per le rasature, per le malte strutturali e per gli intonaci deumidificanti da risanamento.
Soluzione Saint-GobainApplicazione dei nuovi intonaci interni con l’utilizzo di webercalce into F, iniezioni di malta superfluida per il consolidamento delle murature storiche con webercalce iniezione5 e intonaci strutturali con webertec BTcalceF, questi ultimi applicati sia all’interno che all’esterno e rasati con webercalce rasatura. Abbinato alla rete strutturale webertec rete250 e alle barre in acciaio webertec elicafixA, l’intonaco webertec BTcalceF consente l’adeguato rinforzo delle superfici esistenti, aumentandone la duttilità e la resistenza a trazione.
Per la deumidificazione delle murature dei piani più bassi del complesso, l’intonaco premiscelato webersan evocalce consente l’efficace contrasto al fenomeno dell’umidità di risalita.
La calce idraulica naturale NHL di cui sono composti tutti i nuovi intonaci permette il rispetto dei valori di igroscopicità, porosità e traspirabilità dei supporti murari originari.
Focus partner Saint-Gobain
Tamagni Costruzioni S.r.l. Boretto (RE)
Titolare: Antenore Tamagni
Area di specializzazione: Impresa generale di costruzioni, specializzata in interventi di restauro e risanamento conservativo, interventi immobiliari di edilizia civile e industriale, opere di urbanizzazione.
Partner Saint-Gobain Italia: dal 1970
Settembre 2022
architettura contemporanea

Spark Business District

Milano

Spark Business District è un innovativo complesso architettonico che rientra in un ampio progetto di rigenerazione urbana a destinazione mista che negli ultimi anni ha coinvolto il nuovo quartiere milanese di Santa Giulia.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Vetrodomus S.p.A.
Brescia
Coiver Contract S.r.l.
Cormano (MI)
recupero del patrimonio edilizio

Gallerie d’Italia

Torino

Le Gallerie d’Italia – Torino, quarta sede del polo museale di Intesa Sanpaolo, sono situate all’interno dello splendido complesso di Palazzo Turinetti e contano un’area espositiva di circa 10.000 metri quadrati interamente dedicata alla fotografia, alla video-arte e al barocco piemontese.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Cesam S.r.l.
Torino
alberghi

Riva Toscana Golf Resort & SPA

Follonica (GR)

Riva Toscana Golf Resort & SPA è una struttura nata dal recupero di due fabbricati esistenti, abbandonati da oltre 15 anni e situati in una posizione strategica ed esclusiva, a due passi dal mare cristallino del Golfo di Follonica ed immersi nel verde tipico della Maremma Toscana.

PARTNER SAINT-GOBAIN
I.GE.CO. S.r.l.
Piombino (LI)
architettura contemporanea

Showroom Bartolomeo Arreda 2.0

Joppolo Giancaxio (AG)

Nato a seguito della splendida riqualificazione di un immobile che in origine ospitava una concessionaria di auto con relativa officina, il nuovo edificio adibito a show-room della ditta “Bartolomeo Arreda 2.0”.

PARTNER SAINT-GOBAIN
Edilvetro Di Tortorici A. & G. S.n.c.
Seccagrande (AG)
Copyright © by Saint-Gobain Italia S.P.A. P.IVA 08312170155 - informazioni societarie - informazioni legali e privacy  |  Politica cookie
Gyproclive è un periodico registrato presso il Tribunale di Milano al N. 194 in data 03-04-1995